lunedì 15 novembre 2021

 Vaccinazione antinfluenzale

Aggiornamento del 15 novembre


Circa 320 pazienti si sono già vaccinati contro l'influenza.

Chi fosse ancora interessato ad effettuare la vaccinazione antinfluenzale* può contattarmi tramite mail: lucamaria.vezzoni@crs.lombardia.it

Provvederò a dare appuntamenti fino a esaurimento dei vaccini. La vaccinazione verrà effettuata nel mio studio.


* possono usufruire della vaccinazione gratuita presso il medico di famiglia i pazienti con più di 65 anni, le donne in gravidanza (II e III trimestre) e coloro che sono affetti da patologie croniche ad aumentato rischio di complicanze.


(I pazienti tra i 60 e i 64 anni dovrebbero poter eseguire la vaccinazione con SSN nei centri vaccinali, iscrivendosi sul portale regionale a partire dal 15 novembre:  https://vaccinazioneantinfluenzale.regione.lombardia.it/  )



Si prega di prendere visione della scheda informativa relativa alla vaccinazione antinfluenzale e antipneumococcica (cliccarci sopra per ingrandire):



mercoledì 10 novembre 2021

 Benemerenze

10 novembre 2021


Questa mattina, insieme ai miei colleghi di Vimodrone, ho ricevuto una comunicazione del Comune che segnalava la decisione di insignire della benemerenza cittadina i medici di famiglia e il personale sanitario.

Anche se non credo di meritare nulla di speciale, o al limite di meritarlo tanto quanto moltissimi altri cittadini, la cosa non può che farmi piacere.


Avrei partecipato volentieri alla cerimonia di consegna di dopodomani, ma purtroppo un impegno improrogabile non mi permetterà di essere presente.

Ci tenevo a scriverlo... del mio dispiacere per non poter partecipare, intendo.


martedì 5 ottobre 2021

  Programma di vaccinazioni autunnale

Aggiornato al 5 ottobre 2021


Le vaccinazioni rimangono uno degli strumenti di prevenzione più efficaci che la medicina possiede. Trattandosi di prevenzione primaria (un'azione volta a prevenire la malattia prima che questa si instauri), è comprensibile come debba essere il "pane" dell'assistenza primaria e del Medico di Famiglia in particolare.

Anche quest'anno la campagna vaccinale antinfluenzale si terrà idealmente dalla fine di ottobre fino a metà dicembre.

Recentemente è stata approvata anche la possibilità di eseguire la vaccinazione antinfluenzale contestualmente a quella contro il Covid19 (III dose). Alcuni centri vaccinali stanno seguendo questa direttiva.

Mi adopererò per vaccinare tutti i pazienti con più di 65 anni o con malattie croniche (quelle previste). Chi avesse effettuato la vaccinazione antinfluenzale l'anno scorso può considerarsi automaticamente prenotato.

Quando saprò con certezza la data delle forniture di vaccini da parte di ATS, organizzerò le sedute vaccinali (ancora da stabilire se in studio o all'oratorio) e comunicherò le modalità di adesione.



Brevi cenni sulla vaccinazione anti-Covid19:

- La variante Delta si è rivelata molto più insidiosa di quella nativa. Nonostante alcune debolezze, il vaccino si è mantenuto efficace sui parametri importanti.

- In particolare, il vaccino riduce il rischio di ospedalizzazione e morte di almeno 11 volte. Ha permesso di mitigare l'ondata di agosto ed è il primo fattore grazie al quale abbiamo ripreso una vita pseudonormale.

- Seppur non garantendo la totale protezione dal contagio, un vaccinato ha meno probabilità di infettarsi e meno probabilità di infettare (ha una carica virale inferiore e per meno tempo). Questo è, in soldoni, il razionale del green pass.

- In Lombardia si è vaccinato circa l'82% della popolazione (l'88% dei maggiori di 12 anni). Gli effetti avversi gravi sono stati rarissimi e, la stragrande maggioranza di essi sono stati reversibili.

- dai dati di Israele, paese apripista, si è osservata una riduzione dell'efficacia del vaccino, dopo 6 mesi dall'immunizzazione. Per questo motivo si sta programmando una III dose, attualmente prevista per i pazienti immunodepressi (come completamento del ciclo vaccinale a distanza di un mese dalla II) e per gli over60, a sei mesi di distanza dalla II dose. Con la III dose, l'efficacia vaccinale è risalita a percentuali prossime al 95%.

- Per prenotare la III dose è necessario ripetere la procedura sul portale di Regione: 

 https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/ 


lunedì 20 settembre 2021

 La medicina territoriale che sarà


Mentre la medicina territoriale subirà a breve, nel quasi silenzio, una riforma "epocale", alcuni giornalisti continuano a sparare a zero sulla categoria dei Medici di Famiglia. 

Nel segnalare alcune più o meno note storture o inefficienze, ne approfittano per infarcire gli articoli di falsità e attacchi ingiustificati.

Una parte dell'articolo della signora Gabanelli sul Corriere, e in particolare quanto detto negli ultimi 3 minuti del suo intervento al TG LA7 di questa sera, lunedì 20 settembre, non è tollerabile per uno come me che pensa di impegnarsi nel proprio lavoro.

Per questo motivo ho deciso di pubblicare uno scritto di 10 giorni fa che, alla fine, avevo deciso di tenere per me: i pazienti devono sapere.


Lo trovate qui.


E qui una risposta (che leggeranno in pochi) all'articolo della signora Gabanelli (che ha avuto visibilità nazionale) secondo la quale saranno i Medici di Famiglia i responsabili dello spreco delle risorse del PNRR. La verità è che si sta in tutta fretta pensando a nuove strutture e organizzazioni, senza affrontare l'enorme problema della carenza di medici: a Segrate/Vimodrone ci sono 34 medici. Vi sono 6 aree carenti (cioè 6 medici in meno di quanti ne sarebbero previsti dalle leggi nazionali), 6 medici andranno in pensione entro 3 anni, e altri 10 hanno ora più di 60 anni. Significa che nel giro di 5-10 anni c'è un forte rischio che il numero di medici presenti sul nostro territorio sarà dimezzato.



sabato 1 maggio 2021

Campagna vaccinale anti-Covid19

Aggiornato il 6 luglio 2021


E' sempre possibile iscriversi alla vaccinazione attraverso il sito di Regione Lombardia.

La vaccinazione è offerta a tutte le persone con più di 12 anni.

La prenotazione si effettua tramite il portale di Poste dove viene richiesto il numero della tessera sanitaria e il codice fiscale. Per chi non è digitale, ci sono le seguenti alternative:

- telefonando al numero verde 800 894545 (da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 18);

- tramite i palmari in dotazione ai postini;

- al Postamat di Poste Italiane (non è necessario essere cliente di Poste).



venerdì 30 aprile 2021

Green Pass

Aggiornato il 6 luglio 2021


Dal primo luglio è entrato ufficialmente in vigore il "Green Pass", una sorta di lasciapassare per chi è vaccinato o ha contratto il Covid negli ultimi 6 mesi (180 gg dal primo tampone positivo). 

Chi ne ha diritto può facilmente scaricarlo da questo sito governativo tramite:

- Tessera sanitaria e codice ricevuto tramite SMS;

- SPID;

- App IO, app Immuni.




lunedì 15 marzo 2021

Vaccino Astrazeneca e trombosi


E' notizia di oggi, la sospensione a scopo precauzionale della somministrazione del vaccino Astrazeneca in Italia e in altri paesi europei.

Sull'argomento, la Società Italiana per lo studio di Emostasi e Trombosi si è espressa in questo modo:

[...] Alla luce di queste considerazioni e anche tenendo conto che l’infezione COVID-19 in forma clinicamente significativa è associata ad un significativo aumento del rischio trombotico, la SISET ritiene che con i dati attualmente disponibili i benefici della vaccinazione superino nettamente i potenziali rischi, e raccomanda la vaccinazione a tutti i soggetti, compresi i pazienti con storia pregressa di complicanze trombotiche e i soggetti portatori di anomalie della coagulazione di tipo trombofilico.


L'intero comunicato è consultabile qui.



La trombosi è un processo patologico che consiste nella formazione di trombi (coaguli) all'interno dei vasi sanguigni, che ostacolano o impediscono al normale circolazione del sangue. 

La tabella sottostante riassume i maggiori fattori di rischio per patologia trombotica. Molti di essi sono influenzati dal nostro stile di vita eppure i nostri sforzi per ridurli sono assai limitati.

I contraccettivi orali (la cosiddetta "pillola" sono tra i farmaci che causano più facilmente trombosi con un'incidenza di circa 6,2 trombosi per 10.000 donne che l'assumono, ogni anno.